Agrandir la taille le texteTaille normale du texteDiminuer la taille du texte

Il popolo suizzero ha ampiamente accettato la prescrizione medica delle sostanze stupefacenti.

Canada - Spaccio di marijuana dalla Gta agli Usa, L’Rcmp e la Dea arrestano 24 persone

2004/08/06 - www.corriere.com

Il blitz ha avuto luogo a Toronto, Windsor e Detroit: 24 persone sono state arrestate, convolti oltre 130 agenti.

Una massiccia operazione antidroga effettuata dalle autorità canadesi e statunitensi ha smantellato un gruppo dedito allo spaccio di marijuana. I raid, che hanno coinvolto più di 130 poliziotti, sono scattati alle prime luci dell’alba di ieri. In tutto, sono state arrestate 24 persone: nove nella Gta, nove a Windsor e sei a Detroit, negli Stati Uniti.
L’operazione, frutto di un indagine durata dodici mesi, è stata coordinata dall’Rcmp. Secondo quanto emerso dal lavoro investigativo delle Giubbe Rosse, il gruppo occupava un posizione di grande rilievo all’interno della geografia criminale del Nord America.
Ieri le forze dell’ordine hanno effettuato perquisizioni in 26 stabili della Greater Toronto Area, incluse 16 abitazioni, e hanno sequestrato 10 vetture. In tutto gli arrestati dovranno rispondere di 157 capi di accusa nei loro confronti. Gli agenti hanno confermato che l’intera banda è stata sgominata: dai leader, i cervelli strategici dell’organizzazione, ai corrieri che trasportavano la marijuana oltre confine.
L’inchiesta ha avuto inizio nel giugno del 2003. Le autorità americane avevano contattato l’Rcmp e la Canada Border Services Agency (Cbsa), preoccupate per l’attività di un gruppo criminale con base in Ontario, che stava conquistando velocemente il monopolio nel traffico di cannabis in alcune città Usa. In mano avevano molto di più che semplici "soffiate". Nell’ultimo periodo infatti erano aumentati vertiginosamente i sequestri di marijuana ai confini tra i due Stati.
Rcmp e autorità americane hanno così iniziato collaborare sulla vicenda. Dopo qualche mese di indagini, era chiaro che le Giubbe Rosse e la controparte americana avevano in mano qualcosa di grosso. I tentacoli dell’organizzazione criminale con base nella Gta erano arrivati in molte città statunitensi: Detroit (Michigan), Boston (Massachusetts), Hagerstonw (Maryland), Pittsburgh (Pennsylvania), Minneapolis (Minnesota).
Nei mesi successivi l’inchiesta si è velocemente allargata e quando le forze di polizia hanno prodotto l’esatta mappatura del gruppo criminale (con le sue gerarchie interne, i ruoli dei diversi componenti, la struttura organizzativa) sono passati all’azione. Tra l’ottobre del 2003 al maggio del 2004, i vari corpi di polizia coinvolti nelle indagini hanno sequestrato circa cinque milioni di dollari americani (frutto dell’attività di spaccio dell’organizzazione) e circa 772 chilogrammi di marijuana. Insieme a questo, le autorità sono entrate in possesso anche di altre sostanze stupefacenti, tra cui ecstasy e cocaina.

Articoli modificato giovedì 2 settembre 2004 12:22, Data di pubblicazione giovedì 2 settembre 2004 12:21

http://www.cannabis-helvetica.ch
http://www.swisshempshop.com